Descrizione immagine

03.02.2015

Pubblicazione linee guida Regione Campania per erogazione fondi morosità incolpevole

 

SICET CISL

UNIAT

ASSOCASA

CGIL CASA

 

Segreterie Provinciali

 

 

A Sua Eccellenza il Prefetto di Avellino

dott. CARLO SESSA

 

e.p.c. Sindaco Comune di Avellino

Dott. Paolo Foti

 

Oggetto : pubblicazione linee guida Regione Campania per erogazione fondi morosità incolpevole.

 

 

 

Come  è certamente noto alla S.V., è stata pubblicata sul BURC n. 3 del 12 Gennaio 2015 la delibera di G.R. n. 804 del 30/12/2014 recante le linee guida per i Comuni al fine di emanare i bandi necessari alla concessione dei contributi per i soggetti sottoposti a sfratto per morosità incolpevole. Tra l’altro sono stati assegnati i fondi necessari a finanziare concretamente gli interventi in favore delle famiglie sottoposte a sfratto (circa 5 milioni di euro).

I Comuni, stando alle linee guida, hanno 30 giorni per emanare i bandi al fine di erogare le risorse che saranno subito loro assegnate. Si rende necessario, pertanto che, al fine di consentire agli stessi Comuni di operare concretamente che, quantomeno, nello spirito del D.M. n. 202 del 14 maggio 2014, vengano sospese le esecuzioni nei confronti dei soggetti potenzialmente destinatari delle provvidenze di legge.

Si coglie l’occasione  per sottolineare anche la gravissima situazione che si è venuta a determinare per la mancata proroga degli sfratti per finita locazione in danno delle famiglie socialmente deboli. La questione,  nell’area irpina e campana, rischia di diventare esplosiva anche per l’assenza di soluzioni abitative alternative.

Per questi motivi, si chiede di voler indire apposita riunione presso codesta Prefettura aperta alle OO.SS. del settore e quantomeno al Comune capoluogo, al fine di individuare un percorso che possa cogliere l’obiettivo di evitare che gli inquilini morosi  incolpevolmente vengano sfrattati, aumentando le tensioni sul fronte abitativo e vengano individuate idonee soluzioni in favore delle famiglie socialmente deboli sottoposte a sfratto per finita locazione a causa della mancata proroga.

Si resta, pertanto, in attesa di un cortese riscontro.

Distinti Saluti.


Sicet Cisl                            Uniat                         Assocasa                                Cgil Casa

P.Troise                            A.Estero                       Amodeo                                    F.Lieto