Congresso Cisl IrpiniaSannio

Bookmark and Share

Nei giorni 20 e 21 marzo presso l’ ‘Hotel de la Ville di Avellino’, si è svolto il II° Congresso Cisl IrpiniaSannio “Per la Persona per il Lavoro” che ha visto la riconferma a Segretario Generale della Cisl IrpiniaSannio Mario Melchionna e l’elezione della nuova Segreteria composta da Antonio Compare e Daniela Cucciniello che affiancherà Melchionna nel corso del nuovo mandato.

In primo piano c’è il ruolo del Sindacato come attore sociale, gestore dei processi partecipativi ed erogatore di servizi ai lavoratori, ai cittadini e ai consumatori.

Occorre superare la dispersione delle risorse e degli interventi esistenti e puntare sull’offerta di servizi integrati alle persone  ed alle famiglie, garantendo i livelli essenziali. Previdenza, Sanità e Welfare sono i tre pilastri fondamentali per garantire benessere e combattere la povertà.

“La rinascita delle Zone Sindacali come luoghi di dibattito democratico è la nostra vera scommessa – afferma Melchionna- Il territorio è destinato ad essere il luogo strategico del sindacato!”

Le Zone Sindacali rappresentano uno strumento di collegamento organizzativo ed operativo con i luoghi di lavoro, determinante ai fini delle scelte politiche dell’Organizzazione e saranno protagoniste della nostra azione sindacale sul territorio attraverso il coinvolgimento non solo del gruppo dirigente ma di tutti i  delegati nei posti di lavoro, le RSA-RSU, i pensionati, gli operatori politici ed i servizi.

Tra le priorità quella legata al rafforzamento dell’azione sindacale sul  territorio, alla formazione interna, alla valorizzazione dei Servizi, ma anche grande attenzione al tema della comunicazione ed alla rappresentanza  dei più giovani.

Obiettivo principale della Cisl è da sempre quello di rispondere ai bisogni della gente in maniera puntuale e quotidiana: lavoratori, pensionati, giovani, donne, immigrati, attraverso i nostri ‘Servizi Cisl’, la nostra competenza e la nostra professionalità, così da crescere significativamente sul territorio in termini di Rappresentanza e Rappresentatività, a garanzia e a tutela di tutti gli iscritti e di tutti i cittadini.

La Cisl IrpiniaSannio ha espresso piena solidarietà  a Don Ciotti, al Vescovo di Locri e all’intera comunità di Locri per gli atti intimidatori di cui sono stati oggetto e sostiene anche attraverso il proprio contributo, la manifestazione di oggi, dedicata a tutte le vittime innocenti di mafie per combattere i soprusi e le ingiustizie, per donare speranza e un futuro migliore al nostro Paese.

I valori storici della Cisl non perdono il loro peso per effetto delle trasformazioni dell’economia e della società alle quali l’organizzazione si deve adeguare e la rendono la migliore organizzazione di rappresentanza degli interessi dei lavoratori,   dei pensionati, dei giovani, delle donne e degli immigrati nel nostro Paese. E’ per questo che è necessario che tutti partecipino, attraverso il dibattito ed il confronto, alla costruzione di quelle che saranno le future scelte, le priorità e le strategie, per costruire un futuro di sviluppo, per i giovani e per il nostro Paese.


Avellino, 22 marzo 2017

 

Il Segretario Generale Cisl IrpiniaSannio

                                               Mario Melchionna